#CreativaSolidaleBlog

Buone idee. Buone cause. Buone pratiche.

Saper esprimere gratitudine

Esprimere gratitudine aiuta a comunicare meglio. Facilita la comprensione, il dialogo, la costruzione e il rafforzamento di qualsiasi legame (professionale o personale). Essere capaci di ringraziare è un atteggiamento che si rivela utile in più occasioni, perché permette di stemperare tensioni e prevenire conflitti. Molti litigi, infatti, nascono per egoismo e opportunismo: spesso si cerca aiuto,…

>> continua a leggere

Comunicazione costruttiva e conversazioni difficili

La comunicazione costruttiva ci aiuta a lavorare bene con gli altri, a migliorare la qualità delle nostre relazioni. In particolare, scegliere con cura le parole, moderare i toni, diventa indispensabile quando dobbiamo gestire conversazioni difficili, trovare accordi nel disaccordo, affrontare un cambiamento. Secondo Julia Dhar, esperta nell’arte del dibattito e speaker del TED Talk “Come non essere d’accordo in modo…

>> continua a leggere

Accogliere la fragilità, anche senza parole

Accogliere la fragilità è difficile, ma essere capaci di riconoscere un animo fragile è la competenza indispensabile che può aiutarci a costruire una società davvero inclusiva. Negli ultimi tempi, l’attenzione è concentrata sulle differenze culturali e sull’importanza di accogliere chi proviene da un altro paese. Tutto ciò è giusto e, anzi, c’è ancora molto da fare…

>> continua a leggere

Il sottile confine tra opportunità e opportunismo

L’opportunismo è un po’ come il prezzemolo: puoi trovarlo ovunque. La persona opportunista è quella che agisce sempre per proprio tornaconto. Nonostante il vocabolario associ al termine “opportunismo” anche un altro significato meno negativo, legato alla capacità di cogliere un’occasione sfruttando il momento favorevole, il risultato è comunque lo stesso (secondo me). Quando cerchi di…

>> continua a leggere

Comunicazione gentile: dall’empatia alla reciprocità

Che fine ha fatto la comunicazione gentile? A furia di sorvolare su tante situazioni, abbiamo perso di vista le basi del vivere civile e i risultati, diciamolo, sono disastrosi. Salutare, ringraziare, scusarsi, chiedere una cortesia con il giusto garbo, dovrebbero essere gesti naturali, le fondamenta di ogni relazione costruttiva. Eppure, facciamo sempre più fatica a interagire con…

>> continua a leggere

Essere resilienti, educare alla resilienza

Educare alla resilienza è importante quanto essere resilienti, specie quando si coordina un gruppo di lavoro. La parola “resilienza” assume significati diversi in base al contesto in cui è inserita (ingegneria, informatica, biologia ecc.). Qui analizzeremo il termine da un punto di vista comunicativo/psicologico, naturalmente. L’articolo, tra l’altro, completa una riflessione avviata in precedenza sullo stesso…

>> continua a leggere